TORNA AI MARCHI IN DISTRIBUZIONE IN ITALIA
SCORRI IN BASSO
Image module

El Supremo Rum

Nel XVI secolo il Paraguay era il principale crocevia del continente sudamericano. Un capitolo importante nella storia di questa nazione fu l’arrivo dei gesuiti nel diciassettesimo secolo.

Costruirono le loro famose missioni nelle zone più fertili del paese e proprio loro hanno introdotto la canna da zucchero e da lì la produzione della “Cana Paraguaya”.

È ottenuto utilizzando metodi tradizionali di distillazione e l’invecchiamento avviene in botti fatte con un legno locale chiamato Incienso Marron.

La canna viene tagliata a mano e trasportata al mulino. Qui viene pressata per ottenere il succo che viene poi bollito per nove ore in enormi contenitori sopra fuochi all’aperto. Si ottiene così il miele che viene fermentato, con aggiunta di acqua, per 3 giorni ed è infine distillato in tradizionali alambicchi in rame.

L’acqua minerale, tra le più pure del mondo, proveniente dall’acquifero Guaranì, viene quindi aggiunta.

Il rum è invecchiato in grandi botti realizzate con un legno locale chiamato Incienso Marron. È l’invecchiamento in questo legno nativo che conferisce al rum il suo colore unico e il suo sapore inconfondibile. L’invecchiamento termina poi in botti più piccole, di rovere.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI, CONTATTACI

Ai sensi e per gli effetti degli artt. 6 e 13 del Regolamento UE 2016/679, dichiaro di aver preso visione dell’informativa sul trattamento dei dati.
TORNA AI MARCHI IN DISTRIB. IN ITALIA